Incendio campeggio Sottomarina (VE)

campeggio

L'incendio ha completamente devastato il campeggio, che al termine dell'intervento dei vigili del fuoco mostrava i devastanti segni della furia del fuoco. Tutte le piazzole del Mini Camping di Sottomarina sono state danneggiate dalle fiamme che a un certo punto si sono levate alte in cielo, verso le 22.30 di domenica. Una trentina le roulotte distrutte, con i pochi turisti presenti nella struttura che se la sono data subito a gambe. Gran parte degli occupanti per fortuna si erano già messi al volante per tornare a casa dopo un weekend trascorso al mare facendo base sui loro caravan "stanziali".

Un rogo che si è allargato sempre più che ha messo in allarme tutta la località balneare clodiense. Chi risiede in zona per le proprie vacanze ha udito anche diversi fragorosi scoppi dovuti alle bombole di gas che via via sono esplose, mentre fin da subito si sono udite le sirene dei mezzi di soccorso arrivare sul posto. Cinque le squadre dei pompieri impegnate nelle operazioni di spegnimento, da Chioggia, Mestre, Vigonovo, Piove di Sacco e Padova. Un'ora e mezza più tardi l'incendio se non domato era stato perlomeno messo in sicurezza e arginato, evitando quindi che potesse allargarsi alle strutture vicine. Le operazioni si sono concluse solo verso le 4, con l'aiuto fondamentale di due autobotti. La maggior parte dei turisti è scappata verso la spiaggia, visto che il rogo sarebbe scaturito da una roulotte posizionata dalla parte della strada. Il fronte del fuoco si è quindi allargato al resto del campeggio, con i gestori degli stabilimenti vicini che in extremis sono riusciti anche con dei trattori a spostare alcune roulotte che rischiavano di rimanere preda delle fiamme.

Devastante incendio, campeggio distrutto

Un vigile del fuoco impegnato nella battaglia con le fiamme ha avuto un leggero malore a causa con ogni probabilità delle forte disidratazione dovuta anche alle elevatissime temperature raggiunte in prossimità dell'incendio. Le sue condizioni comunque non sarebbero gravi. Immediatamente il campeggio è stato evacuato per salvaguardare l'incolumità degli ospiti, che hanno assistito impotenti al disastro. Un'altra signora è stata colpita a una guancia da qualche piccolo corpo contundente incandescente, forse a causa di uno degli scoppi delle bombole. Si è fatta medicare sul posto dai sanitari del 118 che avevano raggiunto in ambulanza il luogo delle operazioni: "Il fuoco è divampato nella roulotte dietro la mia - dichiara un testimone - ho avuto il tempo di staccare la mia bombola e caricarla in macchina. Ma poi ho dovuto lasciare tutto. Avevo soldi, documenti, tutto. Tutto distrutto".

Devastante incendio, campeggio distrutto (1)

Lunedì mattina si sono susseguiti i sopralluoghi nella struttura, posta sotto sequestro dal magistrato. I vigili del fuoco tenteranno di ricostruire le cause del rogo scaturito da quella scintilla che, secondo testimoni, sarebbe partita all'interno di una roulotte. Una serata da incubo per Chioggia, visto che chi ha evitato l'incendio e doveva tornare nell'entroterra ha invece avuto a che fare con le "solite" code che fino a tarda sera hanno interessato soprattutto la Romea in direzione Venezia. Lamentele e mugugni, ma purtroppo tutto questo non è una novità in piena estate.

fonte