Cosa serve?

Il CERT. IMP. è un documento che sempre più spesso viene richiesto dal Comando dei Vigili del Fuoco, con l'obiettivo di "sanare" impianti per i quali non si dispongono di informazioni sufficienti. Una responsabilità a carico del progettista, che però con le dovute prove ed indagini consente di riavviare l'attività senza problemi.

Cosa è richiesto?

Ai fini di quanto previsto dal D.P.R. 1/8/2011 n. 151 e dal DM 7.8.2012, nell’ambito delle competenze tecniche della propria qualifica professionale, dopo avere eseguito i necessari sopralluoghi e verifiche atti ad accertare le caratteristiche tecniche di realizzazione e funzionamento dell’impianto il tecnico deve redigere su modulistica predisposta ed unificata su tutto il territorio italiano ovvero, il PIN 2.5 - 2018, e certificare che sulla base dei sopralluoghi e degli accertamenti effettuati, tenuto altresì conto delle condizioni di esercizio e degli usi a cui è destinato, l'impianto è stato realizzato in modo conforme alla regola dell’arte e risulta regolarmente funzionante.

Cosa bisogna allegare?

  • SCHEMA DELL’IMPIANTO COME REALIZZATO (comprensivo dei dati tecnici che descrivono le caratteristiche e le prestazioni dell’impianto e le caratteristiche dei componenti utilizzati nella sua realizzazione);
  • RAPPORTO DI VERIFICA DELLE PRESTAZIONI E DEL FUNZIONAMENTO DELL’IMPIANTO;
  • MANUALE D’USO E MANUTENZIONE;

 

Conclusioni

Che tu sia un tecnico o che tu sia un titolare di attività che necessita di questo documento, puoi contattarci per richiedere qualsiasi informazione, siamo a disposizione per trovare insieme la soluzione al tuo caso specifico.

 

 

prova rete idranti