Cosa si intende per progettazione impianto sprinkler a preazione?

Significa mettere in atto tutte quelle attività necessarie per proteggere la tua attività in modo automatico da un incendio con un impianto caratterizzato da tubazioni "a secco" ovvero vuote per resistere alle temperature più fredde (oppure laddove il bene contenuto risulta di tipo sensibile). Semplificando il procedimento possiamo dire che i passi fondamentali sono:

 

  • Valutare il rischio incendio del materiale contenuto e la sua modalità di accatastamento

  • Scelta della tipologia di preazione (asservita da IRAI, caduta di pressione)

  • Progettare l'impianto a norma (UNI 12845, NFPA 13, FM Global)

  • Scegliere un fornitore ed installatore;

  • Collaudare l'impianto finale (asseverazione)

 

 

 

Con quali normative è possibile progettarli?

Gli impianti antincendio possono in alcuni casi essere progettati con più di una normativa. Chiaramente, quando si sceglie una di queste è necessario realizzare l'intero impianto con la stessa norma (salvo rarissime eccezioni). Le differenti normative si inquadrano nel Codice di Prevenzione Incendi in modo sostanzialmente differente tra loro. Sia in termini di chi può firmare il progetto, che del tipo di soluzione che si deve utilizzare.

 

NORMA UNI

soluzione: conforme

(nel campo di applicazione diretto)

firma: tecnico abilitato

difficoltà: bassa

NORMA NFPA

soluzione: alternativa

(sempre)

firma: professionista antincendio

difficoltà: media

NORMA FM Global

soluzione: conforme

(nel campo di applicazione diretto)

firma: tecnico abilitato

difficoltà: bassa

un solo obiettivo: ottimizzare la progettazione e ridurre i costi di realizzazione

333 120 9596

[email protected]

Il nostro team di specialisti d'ambito