Azienda di produzione e deposito pallet in legno

L’attività in oggetto si occupa di realizzare pallet in legno con successivo deposito. L’attività è suddivisa in uffici e reparto produzione. È presente una tettoia di grandi dimensioni esterna in carpenteria metallica adibita allo stoccaggio di pallet in legno.

Lo stabilimento ricade come attività n. 37.1.B del D.P.R. 151/2011 (“Stabilimenti e laboratori per la lavorazione del legno con materiale in lavorazione e/o in deposito in quantità da 5.000 a 50.000 kg”).

Tale progetto è stato realizzato tramite l’utilizzo della tecnologia BIM (Building Information Modeling).

Obiettivo del progetto

L’obiettivo da raggiungere è l’adeguamento alla normativa di prevenzione incendi con l’ottenimento del Certificato di Prevenzione Incendi.

Inoltre, la progettazione ha incluso anche la ri-valutazione di tutta l’attività in termini di impianti antincendio, in modo tale da uniformare lo stabilimento, adeguandolo con soluzioni tecniche normativamente attuali.

Realizzazione del progetto

E’ stata effettuata la Valutazione Progetto, secondo la Regola Tecnica Orizzontale (RTO) fornita dal DM 03/08/2015, complessiva del fabbricato. Tutte le strategie previste dal Codice di Prevenzione Incendi sono state analizzate ed è stato sufficiente adottare le sole soluzioni conformi previste dalla normativa.

Tale pratica viene redatta con il BIM (Building Information Modeling) per avere una visuale 3D di tutta la progettazione antincendio. A seguito dell’approvazione da parte del Comando Dei Vigili Del Fuoco si andranno a progettare i relativi impianti necessari, quali idrico e rilevazione incendi, per poi presentare la Segnalazione Certificata di Inizio Attività con l’ottenimento del Certificato di Prevenzione Incendi.

L’utilizzo del BIM permette di avere una visuale completa sia dal punto di vista progettuale che realistico del fabbricato.

Una volta completato il template si hanno tempistiche più rapide per la consegna del materiale richiesto dal cliente e da presentare al comando.

Infine, la presenza di locale per la ricarica dei muletti e del polverino di legno creato all’interno del locale produttivo per l’aspirazione ha richiesto la realizzazione di una valutazione ATEX per gestire il rischio dovuto alla presenza di atmosfera potenzialmente esplosiva.

Non hai tempo di seguire il nostro blog?
iscriviti alla nostra newsletter per rimanere aggiornato