Impianto Lama d’acqua – NFPA

L’azienda per la quale è stato progettato questo particolare impianto consiste in uno stabilimento per la produzione, la lavorazione e il deposito di cartone ondulato in fogli.

Questa tipologia di impianto, chiamato anche Water Curtain, a servizio dell’attività è formata da una tubazione aerea alla quale sono connessi erogatori a pioggia. L’impianto è collegato a una centralina che, al consenso di apertura, attiva l’impianto che crea una barriera fisica di acqua a diluvio.

Obiettivo del progetto

L’obiettivo della progettazione di un impianto a lama d’acqua è la protezione, solitamente, di zone particolari di uno stabilimento, in particolare di zone comunicanti fra i diverti compartimenti di un fabbricato (spesso per catene di montaggio o linee produttive).

Con la creazione di una barriera fisica di acqua, è possibile ottenere una separazione di due ambienti o aree limitando l’irraggiamento che porterebbe alla propagazione delle fiamme. Questa soluzione viene adottata in questo caso, come in molti altri, per l’impossibilità di realizzare pareti o porte di chiusura e compartimentazione per motivi tecnici e logistici.

Realizzazione del progetto

La progettazione dell’impianto a lama d’acqua non è normata tecnicamente a livello nazionale, pertanto abbiamo adottato l’NFPA 13:2019. Analogamente, anche gli altri componenti dell’impianto, come il sistema di rilevazione e gruppo pompe con riserva idrica sono conformi alla NFPA.

Per ogni lama d’acqua, in totale 5, abbiamo effettuato calcolo idraulico e definito le caratteristiche tecniche.

In particolare, trattandosi di un impianto a diluvio con tubazioni vuote, in caso di attivazione queste subiscono importanti sollecitazioni dal flusso d’acqua improvviso, generando elevate forse inerziali. Al fine di garantire che al momento di attivazione delle valvole il sistema di staffaggio sia in grado di resistere alle sollecitazioni create dal flusso d’acqua, abbiamo calcolato la forza d’inerzia che spinge sul cambio di direzione e potrebbe portare a disassamenti delle tubazioni. Abbiamo quindi progettato gli staffaggi antisismici adeguati alle sollecitazioni che potrebbero dover sopportare.