Distanza dai confini

Filippo Battistini
- < 1 MIN
LETTURA

Sai che esiste un modo per non dover garantire la distanza di ribaltamento dai confini?

Ti avranno detto fino ad oggi che nelle situazioni in cui la progettazione antincendio prevede il crollo del fabbricato, questo debba essere “isolato” per una distanza pari all’altezza. Lo sappiamo, in Italia il posto non abbonda mai, figuriamoci in azienda.

Invece, alcuni imprenditori hanno già beneficiato per i loro edifici di analisi di collasso di tipo implosivo. In questo modo, garantiscono la sicurezza senza dover necessariamente rispettare queste distanze.

Come è possibile?

Esistono alcune soluzioni progettuali (stiamo parlando di strutture in acciaio eh!) che possono favorire la dinamica di collasso di una struttura “su se stessa” senza arrecare danni ai vicini.

È obbligatorio?

Assolutamente no, la progettazione in FSE con verifica della dinamica di collasso è per chi è disposto ad intervenire su nodi chiave della struttura, tipologia di riempimento e per imprenditori attenti alla gestione della sicurezza antincendio.

Richiedi informazioni

Scopri le soluzioni che possiamo trovare per la tua problematica

Richiedi informazioni

Scopri le soluzioni che possiamo trovare per la tua problematica

Articoli correlati

Uno dei vantaggi dell'FSE è poter avere una compartimentazione multipiano illimitata Scopri come, attraverso l'approccio ingegneristico, è possibile dimostrare di garantire...
Uno dei vantaggi dell'FSE è poter autorizzare strutture in acciaio senza protezione Scopri quali vantaggi puoi ottenere attraverso un'attenta valutazione del...
Richiedi informazioni
Scopri le soluzioni che possiamo trovare per la tua problematica
Richiedi informazioni
Scopri le soluzioni che possiamo trovare per la tua problematica