La nostra cultura aziendale: ISO 9001 e Gestione del Rischio – Aspetti Psicologici

di Mario Longavita
2 MIN
LETTURA

La Gestione del Rischio: Esploriamo Aspetti Psicologici e ISO 9001.

La gestione del rischio è una componente essenziale nel processo decisionale di svariati settori, richiedendo una valutazione accurata delle minacce e opportunità per raggiungere gli obiettivi desiderati. Nel contesto delle organizzazioni, la psicologia e l’economia comportamentale hanno illuminato pregiudizi cognitivi ed emozioni che plasmano la percezione e la gestione dei rischi.

Bias Cognitivi e Processo Decisionale

Le organizzazioni spesso si scontrano con pregiudizi cognitivi che influenzano la gestione del rischio, come l’ottimismo e il bias di conferma. Questi possono distorcere la percezione dei rischi e influenzare decisioni cruciali.

Fattori Emotivi nella Percezione del Rischio

Le emozioni giocano un ruolo significativo nei processi decisionali legati al rischio. Le paure di danni alla reputazione o eccessiva fiducia possono spingere a azioni affrettate o ritardate in risposta a potenziali rischi.

Dinamiche di Gruppo e Comportamento di Branco

Le dinamiche di gruppo possono amplificare i pregiudizi cognitivi e le emozioni, portando a comportamenti di folla. L’effetto delle azioni di alcuni può influenzare gli altri, creando decisioni di gruppo che potrebbero non essere valutate individualmente.

Inquadramento e Comunicazione

L’inquadramento dei rischi gioca un ruolo critico nella loro percezione. Riformulare i protocolli di sicurezza come investimenti nel benessere dei dipendenti può alterare radicalmente la prospettiva organizzativa.

Focus a Lungo Termine vs Breve Termine

La tendenza a concentrarsi sugli obiettivi a breve termine può oscurare i rischi a lungo termine, creando squilibri tra le priorità dell’organizzazione. Una visione a breve termine può precludere la gestione efficace dei rischi futuri.

ISO 9001 e Gestione del Rischio in FSE PROGETTI

In FSE PROGETTI, l’approccio alla gestione del rischio è guidato dalla norma ISO 9001. Questo sistema basato sul rischio analizza, controlla e migliora sistemi interni, processi e protocolli in preparazione a potenziali rischi. La pianificazione del rischio è integrata nella gestione della qualità, garantendo risultati attesi e la riduzione degli effetti collaterali di un’azione.

Monitoraggio Continuo e Adattamento

FSE PROGETTI implementa processi e sistemi per valutare costantemente i rischi e le opportunità. Il monitoraggio costante garantisce che le strategie di mitigazione siano efficaci e offre la flessibilità necessaria per adattarsi alle mutevoli condizioni.

Conclusioni

L’interazione tra psicologia umana e gestione del rischio è cruciale. FSE PROGETTI, consapevole dei pregiudizi cognitivi e delle dinamiche emotive, adotta approcci resilienti e adattabili, promuovendo una gestione del rischio efficace e orientata al successo in un ambiente incerto.

Vuoi saperne di più sulla nostra cultura aziendale

Ti aiutiamo noi! Siamo dalla parte delle aziende. 

Richiedi di essere contattato tramite il nostro form di richiesta informazioni

Richiedi informazioni

Scopri le soluzioni che possiamo trovare per la tua problematica

Richiedi informazioni

Scopri le soluzioni che possiamo trovare per la tua problematica

Articoli correlati

Scopri di più sulla nostra cultura aziendale: Il Processo di Reclutamento e Selezione Nel monitoraggio del processo di reclutamento e selezione,...
Uno dei vantaggi dell'FSE è poter considerare il contributo degli impianti presenti negli scenari di incendio Scopri quali vantaggi puoi ottenere...
Richiedi informazioni
Scopri le soluzioni che possiamo trovare per la tua problematica
Richiedi informazioni
Scopri le soluzioni che possiamo trovare per la tua problematica