Centro commerciale

Tipologia: centro commerciale

Sede: provincia di Rovigo

Categoria: Valutazione progetto e FSE

Norma applicata: DM 3 Agosto 2015 s.m.i e UNI 9494-2

Superficie: compartimento ad uso centro commerciale

Anno di progettazione: 2023

Attività DPR 151/2011: 73 “Edifici e/o complessi edilizi a uso terziario e/o industriale caratterizzati da promiscuità strutturale e/o dei sistemi delle vie di esodo e/o impiantistica con presenza di persone superiore a 300 unità, ovvero di superficie complessiva superiore a 5.000 m2, indipendentemente dal numero di attività costituenti e dalla relativa diversa titolarità.”

SFIDE

Centro commerciale con ampliamento realizzato in carpenteria metallica che non possiede adeguate caratteristiche di resistenza al fuoco

Soluzione conforme troppo dispendiosa nonostante la presenza dell'impianto sprinkler

Key to success

Realizzazione modello su software dedicato

Applicazione della soluzione alternativa, evitando l'installazione di protettivi, sfruttando gli impianti già presenti

Studio tempistiche esodo e intervento squadre di soccorso

RISULTATI

Nessun costo aggiuntivo per proteggere le strutture e per installare nuovi impianti

Utilizzo impianto sprinkler, già presente, per controllare la potenza termica prodotta dall'incendio

Utilizzo impianto EFC naturale, con attivazione tramite IRAI, per evacuare i prodotti della combustione e mantenere basse le temperature.

Un centro commerciale evita l’installazione di protettivi e sfrutta gli impianti già presenti utilizzando la Fire Safety Engineering

L’attività in oggetto è un centro commerciale con bassa resistenza al fuoco, per cui non è stato necessario installare nuovi impianti grazie alla Fire Safety Engineering.

 

Obiettivo del progetto

Il progetto affronta la necessità di garantire la sicurezza della nuova struttura in carpenteria metallica di un centro commerciale. Nonostante la presenza dell’impianto sprinkler, si è identificato il requisito di protezioni onerose per la resistenza al fuoco. L’obiettivo primario è stato quello di minimizzare i costi, evitando installazioni aggiuntive e sfruttando al meglio le risorse esistenti.

Realizzazione del progetto

La soluzione alternativa adottata ha garantito la sicurezza delle strutture senza costi aggiuntivi, ottimizzando l’utilizzo dell’impianto sprinkler esistente per gestire la potenza termica dell’incendio. Attraverso l’attivazione tramite IRAI, l’impianto EFC naturale è stato impiegato per evacuare i prodotti della combustione, mantenendo basse le temperature sugli elementi strutturali, senza necessità di nuove installazioni.

Richiedi informazioni

Scopri le soluzioni che possiamo trovare per la tua problematica

Richiedi informazioni

Scopri le soluzioni che possiamo trovare per la tua problematica

Richiedi informazioni
Scopri le soluzioni che possiamo trovare per la tua problematica
Richiedi informazioni
Scopri le soluzioni che possiamo trovare per la tua problematica